Trading Forex islamico e legge della Sharia

Trading Forex islamico e legge della Sharia

Trading Forex islamico

Molte idee sbagliate e ambiguità circondano l'argomento del forex trading islamico e le leggi della Shariah che regolano la finanza islamica. Per essere conformi alla Sharia o Halal, i musulmani devono guadagnare i loro soldi in modo produttivo, essenzialmente fornendo beni, servizi o investendo in attività. Un musulmano non può raccogliere o pagare interessi quando presta o prende in prestito denaro.[1] La confusione nel trading forex islamico deriva dalle commissioni di swap, che vengono addebitate quando si detengono posizioni durante la notte e le si trasferiscono al giorno successivo. Le commissioni swap derivano dai tassi di interesse.[2]

Panoramica della finanza islamica e della legge della Shariah

Le regole che disciplinano il modo in cui i musulmani possono investire i loro soldi sono ampie, ma c'è molto da interpretare. 

In sostanza, il sistema finanziario islamico segue una serie di principi morali ed etici, concentrandosi su uguaglianza e responsabilità.[3] 

Naturalmente, l'ampia gamma di prodotti di investimento disponibili oggi semplicemente non esisteva nel momento in cui Gabriele narrò il Corano a nome di Allah a Maometto più di mille anni fa.

Molte pratiche considerate normali nei sistemi finanziari occidentali sono proibite (haram) o disapprovate (makruh).

Divieto di pagamento o riscossione di interessi

Riba, o pagamenti di interessi, sono considerati una pratica di sfruttamento e sono vietati dalla Sharia. 

Molti broker FX forniscono il trading forex con addebiti per interessi overnight come funzione principale. 

Molti occidentali credono che eliminando l'interesse da un prodotto finanziario, diventi conforme alla Shariah, ma non è così. Diversi fatti determinano se un prodotto è halal o haram.

 

Elenco dei broker Forex islamici

I broker elencati di seguito offrono conti di trading islamici senza swap.

avatrade
Tipo di brokerMarket Maker
normativaASIC, BVI, FSA, FFAJ, FSCA, IIROC
Deposito minimo$ 100.00
Valuta di base dell'accountUSD EUR GBP AUD
Max Leverage400: 1 / 30: 1 EU Clients
Piattaforme di TradingMetatrade 4, AvaTradeAct, trading Web, AvaOptions AvaTradeGO, trading mobile
fxchoice
Tipo di brokerECN
normativaIFSC
Deposito minimo$ 100.00
Account Base CurrenyUSD, EUR, GBP, AUD, CAD, Bitcoin, Gold, Bitcoin Cash, Litecoin, Ethereum e XRP
Max Leverage 200:1
Piattaforme di TradingMetatrader 4 / 5
logo di fpmarkets
Tipo di brokerECN, DMA
normativaASIC, CySEC
Deposito minimo$ 100.00 USD
Valuta di base dell'accountAUD, CAD, CHF, EUR, GBP, HKD, CNY, NZD, SGD, USD
Max Leverage1:500
Piattaforme di TradingIRESS, Metatrader 4 e 5, MAM, PAMM

Divieto di attività speculative, incertezza e rischio

Il maisir, o il gioco d'azzardo, è vietato. Alcuni prodotti di investimento, come le opzioni binarie, rientrerebbero chiaramente in questa categoria e quindi sono vietati. 

Inoltre, gharar si riferisce al rischio eccessivo e all'incertezza, entrambi concetti vietati nella finanza islamica.

Strumenti finanziari di vendita allo scoperto, come azioni o materie prime che utilizzano derivati ​​considerati haram dalla maggior parte degli studiosi islamici poiché il trader non possiede l'asset sottostante e le transazioni dovrebbero essere supportate da asset tangibili. 

Inoltre, le vendite allo scoperto comportano un rischio illimitato poiché uno strumento sottostante non ha un limite massimo a quanto in alto può arrivare.

 Sebbene non esista una regola specifica che vieti il ​​day trading nella legge della Shariah, è considerata controversa a causa della natura speculativa, dell'associazione tipica con i derivati ​​e manca di una funzione essenziale nella società. Il day trading non è una caratteristica di un prodotto finanziario; piuttosto, è una tecnica.[4]

Investire in attività proibite

Solo perché uno strumento finanziario è halal, come l'acquisto di azioni di una società, le attività in cui la società si impegna sono rilevanti. 

Ad esempio, un musulmano non può investire in una società che facilita il gioco d'azzardo, il consumo di alcol o carne di maiale.

La finanza islamica consente il trading sul forex?

Il trading sul Forex, a determinate condizioni, è consentito secondo la legge della Shariah. Inoltre, il forex trading è un'attività regolamentata in diverse nazioni islamiche.

Il trading sul Forex è regolamentato in più paesi islamici. 

Ad esempio, negli Emirati Arabi Uniti, è regolato da Banca centrale degli Emirati Arabi Uniti, e nella zona franca di Dubai dal Autorità dei servizi finanziari di Dubai e nella zona franca di Abu Dhabi dal Autorità di regolamentazione dei servizi finanziari

Inoltre, la Securities & Commodities Authority degli Emirati Arabi Uniti sta lavorando alla ristrutturazione legislativa per includere i broker forex.[5]

Il trading sul Forex è anche un'attività regolamentata in Libano, Labuan (territorio federale della Malesia), Kuwait, Arabia Saudita e molti altri. 

I regolatori dei mercati finanziari nel mondo musulmano seguono una legislazione fortemente influenzata dalla legge della Shariah.

Conti di trading forex islamici

Molti broker forex offrono conti di trading progettati per soddisfare i requisiti della Shariah Law e i principi articolati per la finanza islamica. 

I conti di trading forex islamici sono spesso indicati come conti senza swap. 

La maggior parte dei broker forex internazionali offre anche vari prodotti di contratti per differenza per andare long o short su azioni, indici, materie prime, futures, buoni del tesoro e altro ancora. 

Alcuni di questi prodotti, come i titoli del tesoro e i futures, dovrebbero essere esclusi dai conti forex islamici.

Conto islamico vs conto standard

La differenza principale tra un conto di trading forex standard e un conto di trading islamico è l'assenza di commissioni di swap. 

Le commissioni swap variano e oscillano in base ai tassi di interesse. Nella maggior parte dei casi, il trader pagherà il broker e, in rari casi, il broker pagherà il trader.

Invece di applicare gli swap, alcuni broker addebitano una commissione fissa per mantenere le posizioni durante la notte. La commissione potrebbe essere una percentuale fissa (ad esempio, 0.5% +), oppure potrebbe essere una tariffa fissa (ad esempio, $ 5 per lotto) per notte.

In molti casi, i broker limitano il numero di strumenti disponibili per escludere valute con tassi di interesse volatili per evitare perdite di denaro poiché applicano un prezzo fisso.

Chi può aprire un conto senza swap?

Nella maggior parte dei casi, i broker consentono solo ai trader di fede musulmana di aprire un conto di trading senza swap. In alcune situazioni, un broker può persino richiedere una prova di fede per verificare che sei un musulmano praticante. 

Ogni broker avrà la propria politica. 

In generale, eserciteranno il buon senso e terranno in considerazione il tuo nome e la tua posizione prima di chiedere informazioni molto personali. 

Ad esempio, se il tuo nome è John Smith dalla Nuova Zelanda, potrebbero chiedere prove.

Un conto di trading senza swap è uguale a un conto islamico?

I broker Forex tendono a utilizzare i termini conto senza swap e conto islamico in modo intercambiabile. 

Tuttavia, quando un broker si riferisce esplicitamente a un conto islamico, implica il rispetto delle regole finanziarie della Sharia. 

Considerando che un account senza swap si riferisce semplicemente a un account che non addebita commissioni di swap.

La maggior parte dei broker forex internazionali offrirà un conto di trading senza swap progettato per i trader musulmani; non è necessario trovare un broker situato in un paese islamico.

Il trading di CFD è consentito dalla finanza islamica?

Molti studiosi islamici concordano sul fatto che il trading di CFD non è halal. 

Quando fai trading di CFD, non possiedi l'attività sottostante, né hai intenzione di possederla, poiché tutti i CFD sono regolati in contanti. 

Altre caratteristiche dei CFD contraddicono la legge della Sharia, come la capacità di vendere allo scoperto e utilizzare quantità elevate di leva finanziaria.[6]

Una parte dei link di iscrizione ai siti web dei broker sono link di affiliazione. Potremmo ricevere una commissione senza alcun addebito per te. Questo ci consente di continuare a creare gratuitamente contenuti utili per il trading sul forex per i nostri lettori.